english
Alessandro "Asso" Stefana

Tre anni fa, tra un impegno e l’altro con Capossela e quando Guano Padano era poco meno di un progetto, Alessandro “Asso” Stefana - già all’epoca (giovanissimo) considerato da tutti uno dei migliori chitarristi italiani in circolazione - mette insieme una manciata di straordinari brani strumentali: desertiche suite ambientali e country/blues dylaniati e destrutturati, visionarie soundtracks morriconiane e infuocate sessions chitarristiche, una delle quali in combutta con mr. Marc Ribot (che avrebbe poi recuperato/riarrangiato il pezzo mettendolo in un suo successivo disco). In omaggio al suo mestiere di allora (faceva il postino) Asso titola la raccolta “Poste e Telegrafi”. Un titolo che, inconsapevole, sembra alludere alla capacità di questi brani di arrivare, veloci come un telegramma, dall’altra parte dell’oceano e di trasmettere con immediatezza il messaggio contenuto: grande musica e ancor più grande talento. Ed è infatti proprio un’etichetta americana, l’ottima Important Records (Acid Mothers Temple, Nurse With Wound, Cluster, Merzbow, XXL, Larsen, Kid 606) ad invaghirsi di “Poste e Telegrafi” e a farlo uscire ufficialmente in tutto il mondo. Ricevendo pareri lusinghieri da parte di prestigiosissime testate (vedere sotto). E vendendone anche parecchie copie. Oggi “Asso” sta pensando di ripubblicarlo in vinile (con l’aggiunta di qualche bonus track) sulla personale etichetta Tremoloa. Ma soprattutto, vuole dare una veste live a questi brani, supportato anche dal successo e dai consensi riscossi nelle sporadiche date soliste di questi anni. Sul palco sarò “solo” per modo di dire, munito in realtà di un nutrito armamentario: chitarre d’ogni tipo (acustica, elettrica, lapsteel) di armonica, omnichord, drum machine e altri aggeggi elettronici.

PER CONCERTI IN ITALIA:

Wakeupanddream - Booking & Promotion

info@wakeupandream.net

 

Privacy Policy